Contattami compilando il form o chiamami per organizzare un incontro!

Contatti
Facebook
Pinterest
Instagram
  •  Events   •  Come apparecchiare la tavola a Natale

Come apparecchiare la tavola a Natale

Il Natale è una festa molto sentita nella maggior parte dei Paesi del mondo. Negli ultimi anni, viene celebrata anche dagli Stati laici, che non possono fare a meno di cedere allo spirito natalizio.

Quella del Natale è una celebrazione amata specialmente in Italia, dove le famiglie tradizionalmente si riuniscono per la cena della vigilia il 24 dicembre e per il pranzo del 25.

Sedersi a tavola, gustarsi cibi tradizionali e non, tra una chiacchiera e un calice di vino, una partita a carte e un film natalizio è sicuramente un appuntamento imperdibile.

La tavola a Natale è un vero e proprio luogo di incontro, dove amici e familiari si riuniscono per celebrare questa amatissima ricorrenza. È per tale ragione che in quest’articolo vorrei ispirarvi su come apparecchiare la tavola di Natale.

Apparecchiare la tavola a Natale, cosa non deve mancare

La cena e il pranzo di Natale sono le due occasioni nelle quali si riunisce tutta la famiglia per la celebrazione della festività.

Si sa che gli italiani desiderino a ogni costo rendere quei momenti magici. È per questo che vorrebbero la tavola di Natale apparecchiata in maniera impeccabile. La tavola può essere decorata a piacimento, ma per un allestimento formale (se vorreste optare per questa tipologia), deve essere apparecchiata seguendo un preciso schema, vediamolo insieme.

Come apparecchiare la tavola per Natale

Un prezioso consiglio è quello di apparecchiare la tavola di Natale seguendo le tradizionali norme del galateo. I piatti per ogni commensale dovrebbero essere quattro, poggiati nell’ordine dal basso verso l’alto di sottopiatto, piatto piano, piattino e potage, che sarebbe il piatto per la zuppa.

Per quanto riguarda i bicchieri, dovrebbero essere sempre quattro ciascuno e posti in alto a destra: uno per l’acqua, uno per il vino rosso, uno per il vino bianco e un flute per lo spumante. I bambini potranno accontentarsi di due bicchieri, uno per l’acqua e uno per le bibite gassate.

Per quanto riguarda le posate, a sinistra dovrebbero essere poggiate, dalla più vicina al piatto alla più lontana, la forchetta da carne, quella da pesce e quella per l’antipasto; a destra, invece, il coltello da carne, il coltello da pesce, il cucchiaio da potage e la forchetta per le ostriche; in alto, infine, posti in orizzontale e in maniera alternata, il coltello, la forchetta e il cucchiaio, tutti e tre perfetti per il dessert e per la macedonia.

Alla sinistra delle posate, infine, ciascun commensale dovrebbe avere un tovagliolo di stoffa, che all’inizio della cena o del pranzo potrebbe anche essere posto sopra il piatto potage.

Sappiamo bene che non tutti i servizi siano dotati di tutti questi elementi; è per questo che consiglio di rispettare queste indicazioni adattandole semplicemente ai servizi che possedete.

La tradizione dice di servire ai commensali 13 portate e di non sparecchiare la tavola della Vigilia fino allo scoccare della mezzanotte.

Idee per la tavola di Natale

Quello dell’addobbo della tavola di Natale è sicuramente uno dei momenti più attesi. Ogni anno, le famiglie vorrebbero che le decorazioni risultassero uniche e originali e che facessero fare loro una bella figura con gli ospiti.

È proprio perché so quanto la tradizione degli addobbi sia sentita che vorrei darvi alcune idee che vi aiutino a decorare la tavola per Natale.

Come addobbare la tavola di Natale

Oltre agli elementi tradizionali da rendere accessibili a ogni commensale per permettergli di cibarsi, ci sono una serie di elementi accessori che possiamo inserire per rendere la nostra tavola di Natale originale.

Tra questi vi sono sicuramente i segnaposto, un oggetto sul quale va scritto a chi appartiene ogni specifica seduta. Possiamo acquistare i segnaposto già pronti o sbizzarrirci a idearli utilizzando tovaglioli, pennarelli, pigne, foglie di acero, rami secchi e altri elementi che renderanno la vostra tavola ancor più natalizia.

Un altro elemento che non dovrebbe mancare in una tavola di Natale è sicuramente il centrotavola, un oggetto caratteristico posto al centro e che attiri l’attenzione dei commensali. Il centrotavola deve richiamare l’idea del Natale e deve essere un elemento unico e studiato nei minimi dettagli. Allo stesso tempo non deve intralciare i movimenti degli ospiti né impedire loro di vedersi.

Per tale ragione deve essere contenuto, specialmente se i commensali sono di un numero elevato, e non svilupparsi eccessivamente né in larghezza né in altezza. Un’idea di centrotavola potrebbe essere quella di un vassoio con dentro un trittico di bicchieri, decorati con nocciole, foglie e candele bianche.

Un’altra idea per il centrotavola può essere l’utilizzo di un recipiente di vetro, in cui inserire caramelle, dolcetti e i classici bastoncini bianchi e rossi di Natale. In questo modo il centrotavola tenderà a svuotarsi man mano che la cena del 24 o che il pranzo del 25 procederanno e verrà apprezzato sicuramente dai più piccoli.

Continuate a seguirmi per altre idee sull’organizzazione del Natale!